agvm
Entra Enter

Gruppo Aeromodellistico AGVm.

Regolamento interno in vigore dal 01/10/2005

Introduzione e spirito del regolamento


L'aeromodellismo non è uno sport pericoloso, ma come per qualsiasi altra attività sportiva possono sorgere dei rischi se non sono applicate le normali regole del buon senso. Non è possibile ottenere una totale prevenzione degli incidenti di volo in cui possono incorrere gli aeromodelli, vista la loro natura. Tuttavia è possibile ridurre al minimo il numero di incidenti seguendo le norme di sicurezza (qui sotto riportate) ed evitando che si verifichino per negligenza, imprudenza o per qualsiasi altro motivo che non sia puramente accidentale, comportando danni a cose e/o soprattutto a persone. Le norme di sicurezza non devono quindi essere considerate come un intralcio alla pratica dell'aeromodellismo, ma semplicemente come direttive la cui osservanza dimostra che gli aeromodellisti sono persone sagge e responsabili.

--o--


Art.1: Durante le sessioni di volo o durante una normale giornata di attività, è consentito l’ingresso in pista soltanto al personale di volo. Possono accedere all’interno della pista soltanto i soci regolarmente iscritti con le proprie attrezzature, ed eventuali aiutanti (uno per ogni socio). Il pubblico non può varcare il cancello di accesso alla pista ma deve sostare nell’ apposita area riservata. I soci presenti hanno obbligo di far rispettare tale regolamento e richiamare all’ordine il pubblico e/o altri soci. Situazioni di inadempienza saranno sottoposti all’ attenzione del direttivo.

Art.2: Sono autorizzati al volo, e quindi ad accedere alla pista, soltanto i soci-piloti regolarmente iscritti o gli eventuali invitati purché accompagnati da un socio ed in possesso di valida assicurazione specifica per le attività in oggetto. I piloti che non hanno rinnovato l’iscrizione per l’anno in corso hanno il divieto assoluto di accedere alla pista anche se assicurati individualmente.

Art.3: I rodaggi o le prove dei motori prolungate oltre i due minuti dovranno essere effettuate solamente presso l’apposita area di prova. Non sono consentite in nessun altro luogo all’interno del comprensorio dell’ AGVm.

Art.4: Prima dell’inizio di ogni attività, il pilota deve esporre e consultare la tabella della frequenza che deve riportare obbligatoriamente il nome, il cognome e la frequenza del trasmettitore. Se al momento dell’esposizione della tabella il socio rileva la presenza di una frequenza simile o approssimata ha il dovere di avvisare l’altro socio della situazione. I due o più soci si alterneranno al volo previo accordo. In tali circostanze sono consentite le prove soltanto ai soci in possesso del dispositivo DSC, togliendo dal trasmettitore il modulo RF. Le frequenze ammesse devono essere comprese tra quelle assegnate per l’uso aeromodellistico riconosciute dal Ministero delle Poste e Telecomunicazioni. L’esposizione delle frequenze deve essere curata e vigilata da tutti i soci. Chi non espone la propria frequenza non può svolgere nessuna attività.

Art.5: Al di fuori del perimetro della pista non sono ammessi decolli di qualsiasi aeromodello radiocomandato o telecomandato (volo vincolato) anche con lancio a mano e verricello.

Art.6: Il socio che si appresta alla preparazione del volo ha l’obbligo di chiedere consenso ad effettuare la sequenza di accensione e di decollo qualora altri soci siano già impegnati in attività di volo. In caso di diniego il socio richiedente attenderà il termine del volo del socio già impegnato in tale attività.

Art.7: I modelli che sono già in volo hanno la precedenza assoluta ad impegnare la pista. In ogni caso l’atterraggio con procedura normale e con procedura d’emergenza deve sempre essere chiamato ad alta voce dal pilota o dall’aiutante che ha anche il compito di accertarsi che la pista non sia impegnata.

Art.8: Zone con divieto di sorvolo: non si possono sorvolare il parcheggio e la zona dell’Agriturismo, la zona spettatori, tutta la porzione di pista che parte dalla manica a vento fino alla rete di protezione.

Art.9: I modelli equipaggiati con motori a combustione interna devono essere obbligatoriamente dotati di opportuni ed efficaci dispositivi di silenziamento, ad eccezione di quelli di piccola cilindrata (nati dalla casa costruttrice senza neppure la predisposizione a tale accessorio) purché il rumore rientri in limiti accettabili. Nel caso in cui il silenziatore si stacchi dal modello in volo è fatto obbligo di atterrare immediatamente e rimpiazzare il silenziatore o sospendere la sessione di volo.


Art.10: I soci non “autosufficienti” al volo devono essere obbligatoriamente accompagnati da soci esperti. Questo avverrà fino a quando il socio in apprendimento non avrà raggiunto un buon livello di autosufficienza e sicurezza.

Art.11: I modelli devono essere costruiti ad un livello tale da offrire garanzie di sicurezza in normali condizioni, devono essere controllati dal proprietario in ogni parte prima di ciascun lancio e dopo qualsiasi atterraggio particolarmente pesante, con particolare riguardo al fissaggio di motori ed eliche ed al funzionamento dei dispositivi di comando.

Art.12: Comportamento in volo: deve essere evitato ogni esibizionismo pericoloso nelle aree non adibite al volo (come riportato nell’art.8) utilizzando tutti i criteri di sicurezza del caso, riservandosi eventualmente l’area di volo. Anche il pilota più abile ed affiatato con il suo aeromodello può incorrere in incidenti per caso fortuito o per comportamento imprudente di un'altra persona.

Art.13: Versamento di rinnovo e nuova iscrizione: i soci sono tenuti ad effettuare il versamento di rinnovo entro e non oltre il 28 Febbraio dell’anno stesso. Qualora il socio non effettuasse il versamento entro il termine stabilito esso dovrà effettuare una nuova iscrizione. Le nuove iscrizioni sono ammesse entro l’intero arco annuale. Le quote di rinnovo e di nuova iscrizione saranno stabilite e comunicate dal consiglio direttivo.


ALLEGATO A (FREQUENZE)

FREQUENZE E CANALI REGOLAMENTARI
(AGGIORNAMENTO DEL 31/10/2002)

Banda dei 26-27 MHz

Canale

4
9
14
19
24
28
32
Frequenza
26,995
27,045
27,095
27,145
27,195
27,235
27,275

Banda dei 35 MHz (assegnati esclusivamente ai modelli volanti)

Canale

60
61
62
63
64
65
66
Frequenza
35,000
35,010
35,020
35,030
35,040
35,050
35,060
67
68
69
70
71
72
73
74
35,070
35,080
35,090
35,100
35,110
35,120
35,130
35,140
75
76
77
78
79
80
81
82
35,150
35,160
35,170
35,180
35,190
35,200
35,210
35,220

Banda dei 40 MHz

Canale

50
51
52
53
54
55
56
Frequenza
40,665
40,675
40,685
40,695
40,715
40,725
40,735
57
58
59
81
82
83
84
85
40,765
40,775
40,785
40,815
40,825
40,835
40,865
40,875

Banda dei 72MHz

Canale

208
224
Frequenza
72,080
72,240

Versione scaricabile:

   new  Regolamento Interno

   new    Statuto e atto costitutivo